Segui i nostri consigli!

Homepage

Legenda

Limite comunale
Foreste
Pascoli
Rocce
Acque
Salbertrand - Bardonecchia Jafferau
Bardonecchia Jafferau - Bardonecchia Borgo Vecchio
Bardonecchia Borgo Vecchio - Oulx Chateau
Oulx Chateau - Cesana Torinese
Cesana Torinese - Sauze di Cesana
Sauze di Cesana - Sauze d'Oulx - Oulx
Sauze d'Oulx - Salbertrand

Introduzione
Contesto territoriale

La Val di Susa è localizzata nelle Alpi Cozie ed è una valle di origine glaciale ad andamento Est – Ovest, caratterizzata dalla presenza di due importanti e storici valichi alpini naturali, il Monginevro (2854 m.s.l.m.) ed il Moncenisio (2083 m s.l.m) che nei secoli ne hanno fatto un luogo privilegiato di transito e collegamento tra Francia ed Italia.

Regione Piemonte.jpg

La città di Susa si trova alla confluenza delle valli che scendono dai due valichi ed è attraversata dal fiume Dora Riparia, affluente del Po in prossimità di Torino.

In Val di Susa la presenza antropica è da sempre stata piuttosto intesa, come lo testimoniano non solo i reperti storici, ma anche la morfologia del territorio, caratterizzata da estese superfici sistemate con muri a secco al fine di permettere le coltivazioni, e la presenza di antiche borgate dall’architettura tipica del luogo.

Comunità Montana.jpg

Questa valle trasversale endo-alpina presenta una bassa piovosità in quanto risulta chiusa alla pene-trazione di correnti umide atlantiche che giungono sul suo territorio impoverite di umidità avendo scaricato le piogge sulle prealpi francesi.

Le perturbazioni che apportano precipitazioni sulla valle si originano dall’incontro di masse d’aria fredda di origine nordatlantica con le masse di aria caldo-umida provenienti dalle regioni nordafricane.

Durante il periodo invernale le perturbazioni di origine atlantica provenienti da occidente scaricano appunto buona parte della loro precipitazioni nevose sul versante francese e le masse d’aria ormai asciutta si riscaldano per compressione nella loro discesa lungo le pendici italiane causando la formazione di un vento caldo e secco, il cosiddetto “Föhn”.

I venti provenienti da est apportano più facilmente masse d’aria umida ma, dopo un certo incremento delle precipitazioni medie annue, rispetto alla pianura nel primo tratto della valle (sino a Condove), giungono in alta valle ormai impoveriti di umidità (Brun, tesi a.a. 1988-89).

Tali peculiarità climatiche determinano particolarità ambientali quali habitat di elevato pregio naturalistico e un discreto numero di specie animali e vegetali endemiche presenti sul territorio della Valle di Susa. Al fine della tutela naturalistica in Val di Susa sono presenti due parchi naturali regionali (Parco Naturale del Gran Bosco di Salbertrand e Parco Naturale Orsiera Rocciavrè) ed un parco provinciale (Stagno di Oulx) oltre a 15 Siti di Interesse Comunitario istituiti nell’ambito della Direttiva Habitat (Natura 2000).

Il Sentiero Balcone si snoda nell’Alta Valle di Susa, nei comuni di Oulx, Bardonecchia, Sauze d’Oulx, Cesana Torinese, Claviere, Sauze di Cesana e Sestriere, percorrendo le medie quote dei versanti ed attraversando molteplici tipologie di ambienti naturali quali lariceti, pinete di pino silvestre, acero frassineti fino a toccare pascoli alpini e talora ghiaioni alpini.

Alta Val Susa.jpg